Mi sono laureato 13 anni fa e non potete credere a quanto il mio lavoro sia cambiato e continui a cambiare anno dopo anno. Il motivo è banale: evoluzioni tecnologiche che impattano sulla professione.

Negli ultimi anni abbiamo assistito al boom tecnologico legato al 3D: stampanti tridimensionali, impronta ottica e TAC e software di elaborazione sono gli atleti che giocano la partita.

Il gioco è questo, te la faccio semplice: facciamo una TAC e sul computer mi appare la tua immagine virtuale tridimensionale, cioè la tua mandibola -> con un programma specifico simuliamo l’intervento e inseriamo virtualmente gli impianti. A questo punto ho una immagine della tua mandibola con gli impianti inseriti (ancora per finta) -> sfruttando questa immagine con la stampante 3D creiamo un oggettino che una volta messo in bocca ci dirà esattamente dove avevamo ideato di mettere gli impianti! STOP! facile.

Insomma facile bisogna saperlo fare, ma si fa alla grande e te paziente hai diversi vantaggi:

  • nessun taglio
  • tempi più rapidi
  • ottimizzo l’anatomia
  • costa tanto

no ecco questo ultimo punto non è vantaggioso e per come la vedo io è il primo limite di questa tecnica.

Ma le cose stanno cambiando rapidamente anche in quel senso e passata una prima fase di novità assoluta, oramai si riescono a limare anche i costi per i pazienti!

Se ti servono più info contattami!

Riccardo